ENG ITA
    Kodak, sin dal 2004, ha adottato il proprio modello di organizzazione, gestione e controllo, ai sensi del Decreto 231/2001 al fine di previene il rischio legato all'insorgere di illeciti distinguendo la responsabilità propria della società e quella dei soggetti ad essi funzionalmente legati.
Le società possono essere chiamate a rispondere, in sede penale, per taluni reati commessi nel proprio interesse o a vantaggio dei propri amministratori e dipendenti. Al fine di prevenire e gestire il rischio legato all’insorgere di illeciti, Kodak ha adottato il proprio modello di organizzazione, gestione e controllo.
Sempre dal 2004 Kodak si è dotata di un codice etico al fine di disciplinare puntualmente l’insieme dei diritti, degli obblighi e delle responsabilità della stessa Kodak nei confronti non solo dei suoi dipendenti, permettendo una equa ed efficace gestione delle relazioni umane e le transazioni correlate, ma anche nei confronti di tutti gli altri interlocutori di Kodak, siano essi collaboratori, fornitori, clienti, pubblica amministrazione, azionisti, nonché nei confronti del mercato in genere, consentendo il coinvolgimento e la responsabilizzazione, anche di questi ultimi, nel rispetto dei principi etici e giuridici adottati da Kodak.
Il rispetto del Codice Etico, da parte sia di Kodak sia dei suoi interlocutori, consentirà di ottenere la massima trasparenza nelle relazioni necessarie per lo svolgimento dell’attività di Kodak, contribuendo ad elevare, ulteriormente, il proprio standard qualitativo e l’efficienza del proprio operato.
Il Modello, adottato nel 2004 viene periodicamente aggiornato per riflettere cambiamenti organizzativi e per adeguarsi all’aggiunta progressiva di nuove figure di illeciti; da ultimo il Modello è stato da ultimo aggiornato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 22 marzo 2016.

ALLEGATI
Modello di Organizzazione, parte generale
Codice Etico

 
    < indietro  
Privacy | Site Terms | L'Azienda Kodak - Governance